• In questo momento ci sono: 16 persone che stanno guardando il nostro sito web!
croce celtica
Pubblicato il : 16 Novembre 2022

Come leggere i Tarocchi col metodo della Croce Celtica

Ci sono varie disposizioni delle carte dei Tarocchi per essere consultate, sicuramente quella principale è la disposizione da sinistra verso destra, per poi sovrapporle in modo orizzontale rispetto alla carta sottostante; tra questi troviamo la disposizione a Croce Celtica. In questo caso oltre ad avere un posizionamento ben preciso, ogni casella di posizionamento delle carte corrisponde ad un significato chiaro e non può essere in alcun modo modificato.

Carte utilizzate ed il loro posizionamento

Solitamente vengono usate le sole 22 carte dei Tarocchi quindi gli Arcani Maggiori, ma si può utilizzare anche tutto il mazzo, questo sta alla scelta dell’operatore in questo caso del cartomante che esegue il consulto. Il cartomante mescola quindi le carte e chiede al consultante di tagliare il mazzo, una volta ricomposto il cartomante dispone le carte in una certa posizione ben precisa a Croce Celtica. Le carte sottostanti solitamente restano coperte rispetto a quelle sovrastanti che invece sono scoperte; quindi già da una prima occhiata il consultante potrà avere alcune risposte.

Il metodo di lettura come abbiamo detto ha un indirizzamento molto preciso, cioè ad ogni locazione corrisponde il suo significato. Ad esempio spieghiamo qui di seguito il significato che assume ogni carta in base al suo posizionamento:

  • Posizione 1: rappresenta il presente quindi la posizione del richiedente al momento del consulto;
  • Posizione 2: rappresenta l’ostacolo o tutto ciò che ci può influenzare negativamente;
  • Posizione 3: è il destino, la sorte o comunque tutto ciò che il destino ci fa arrivare senza che noi interveniamo per modificarlo;
  • Posizione 4: è il futuro, quindi gli eventi che si potranno verificare, ma senza una finalità definitiva;
  • Posizione 5: rappresenta l’origine della domanda che ha posto il consultante, quindi quello che il richiedente a posto come prima domanda;
  • Posizione 6: questa carta può essere collegata alla carta numero 1 perché rappresenta il passato recente che porta ovviamente allo stato attuale del richiedente;
  • Posizione 7: questa carta rappresenta le speranze del richiedente, quindi il suo stato d’animo in base al quadro che si sta creando durante il consulto;
  • Posizione 8: questa carta rappresenta le forze esterne, l’ambiente e la situazione che circonda il richiedente, ma non sono solo forze sono anche persone che hanno influssi nei confronti del richiedente
  • Posizione 9: è la parte più intima del richiedente, le sue paure, i suoi desideri e quindi i suoi dubbi e timori, quindi tutto ciò che rappresenta i sentimenti;
  • Posizione 10: è la risposta, la soluzione finale a ciò che è stato chiesto; quindi, è il risultato finale di tutto il consulto e a sua volta rappresenta il futuro che è ancora a divenire, quindi ancora non scritto.

Possiamo dire che, come metodo di lettura, è molto diffuso anche perché molto intuitivo. Come suddetto vengono usate le 22 carte degli Arcani Maggiori.

Articoli

tarocchi-potenzialità

Puoi scoprire le tue potenzialità con i Tarocchi

Puoi scoprire le tue potenzialità con i Tarocchi L’uomo in genere pensa di conoscersi profondamente meglio di nessun altro anche se Socrate ammoniva gli uomini dicendo “Conosci te stesso” come cosa più importante. Quindi è molto essenziale scoprire le proprie possibilità e potenzialità per migliorare la propria vita. I tarocchi possono aiutarci a fare scelte […]

Scopri di più
cartomante-chiromante

Differenze tra cartomante e chiromante

Differenze tra cartomante e chiromante La cartomanzia e la chiromanzia sono due arti divinatorie diverse, ma entrambe fanno parte del mondo esoterico anche se hanno peculiarità specifiche diverse. La cartomanzia si differenzia dalla chiromanzia perché il mago legge le carte dei tarocchi che esistono dal basso medioevo. Agli inizi le carte dei tarocchi non avevano […]

Scopri di più
cartomanzia-felicità

Cartomanzia e felicità

Cartomanzia e felicità La felicità è difficile da conquistare e non ha regole fisse perché è differente da soggetto a soggetto e ogni persona la cerca e la trova in maniera diversa. La felicità non si può trovare all’esterno perché è uno stato d’animo interiore e quindi dobbiamo imparare ad essere felici e trovare in […]

Scopri di più